Descrizione

Bassam Aramin è palestinese. Rami Elhanan è israeliano. Il conflitto colora ogni aspetto della loro vita quotidiana, dalle strade che sono autorizzati a percorrere, alle scuole che le loro figlie, Abir e Smadar, frequentano, ai checkpoint. Sono costretti senza sosta a negoziare fisicamente ed emotivamente con la violenza circostante. Come l’Apeirogon del titolo, un poligono dal numero infinito di lati, infiniti sono gli aspetti, i livelli, gli elementi di scontro che vedono contrapposti due popoli e due esistenze su un’unica terra. Ma il mondo di Bassam e di Rami cambia irrimediabilmente quando Abir, di dieci anni, è uccisa da un proiettile di gomma e la tredicenne Smadar rimane vittima di un attacco suicida. Quando Bassam e Rami vengono a conoscenza delle rispettive tragedie, si riconoscono, diventano amici per la pelle e decidono di usare il loro comune dolore come arma per la pace.
Nella sua opera più ambiziosa, Colum McCann crea Apeirogon con gli ingredienti del saggio e del romanzo, e ci dona un racconto nello stesso momento struggente e carico di speranza.

Un romanzo che ha la forma di un poligono con un numero infinito di lati, che attraversa i secoli e i continenti, cucendo insieme il tempo, l’arte, la natura e la politica, per raccontare l’epica storia vera di due uomini divisi dal conflitto e riuniti dalla perdita.

“La storia della moderna Israele e la storia della moderna Palestina. Questo libro splendido e profondissimo è, prima di tutto, un eccezionale atto di ascolto.” Nathan Englander

Apeirogon è un libro come non ne avete mai letti. Pensate di scoprire una forma narrativa senza precedenti, intima, vera. La stessa idea di romanzo, di ciò che è capace di contenere, è stata espansa, per sempre.” Michael Cunningham

“Un libro meraviglioso. Mi dà speranza, è un regalo.” Elizabeth Strout

Video

Premi e Riconoscimenti

  • 2021 - Gregor Von Rezzori - Città di Firenze - Finalista Premio Gregor Von Rezzori - Città di Firenze

Recensioni d'autore

  • La rappresentazione di una «uguaglianza nel dolore».

  • Un libro profondissimo, che scende nei dettagli di una terra di cui riesce a descrivere ogni centimetro, dolore, paura.

4 4
  • McCann istituisce una dialettica nuova con quel nucleo di verità oggettiva (la cosiddetta «storia vera»), che lampeggia, e palpita come un cuore.

  • Non è un romanzo e non è un resoconto. E' la trascrizione geografica del dolore, quindi infallibile.

  • Magnifico.

  • Un romanzo epico sulla guerra e sull'amicizia, sul dolore e sulla capacità di rinascere.

  • Musicale, cinematografico, muscolare, delicato...

  • Bellissimo.

Conosci l’autore

Colum McCann

Colum McCann è autore di sette romanzi e tre raccolte di racconti. Nato e cresciuto a Dublino, ha ricevuto numerosi premi, inclusi il National Book Award e l’International Impac Dublin Literary Award. I suoi lavori sono stati tradotti in più di 40 lingue. Insegna all’Hunter College e vive a New York. Tutte le sue opere sono in corso di pubblicazione per Feltrinelli.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2021
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
528
Prezzo: 
22,00€
ISBN: 
9788807034084
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Marinella Magri