Enrico Franceschini: Papa Ratzinger. La stampa inglese a caccia di trascorsi nazi

26 Aprile 2005
La stampa inglese scrive che, da ragazzo, nella Germania nazista, Joseph Ratzinger militò nella Gioventù Hitleriana; poi manda un paio di inviati a indagare nel villaggio natio del nuovo papa. La stampa dell’odierna Germania non la prende affatto bene, sostenendo che ‟attaccano il papa perché tedesco” e lo offendono con ‟l’accusa” di essere stato nazista. In nome del pontefice, tra Londra e Berlino riscoppia dunque la guerra, fortunatamente solo una guerra di carta stampata. Il primo a sbattere la questione in prima pagina, con la sua consueta brutalità, è stato il "Sun", tabloid londinese: ‟Dalla Gioventù Hitleriana a Papa Ratzi” (e ‟paparatzi” in inglese suona come ‟paparazzi”). Gli altri giornali popolari non sono da meno: ‟Il rottweiller di Dio”, ha titolato il "Daily Mirror", ‟Il panzerkardinal”, ha titolato il Mail. All’interno, i giornali riferivano che il Ratzinger ragazzo, negli anni della guerra, ebbe la tessera della Gioventù Hitleriana e poi si arruolò come ausiliario in un’unità antiaerea. Sul "Times" e sull’"Independent" di ieri, altri servizi approfondiscono la questione. I loro inviati sono andati a Traunstein, il villaggio della Baviera di cui è originario Ratzinger, dove hanno contattato il preside del suo ginnasio di allora. ‟All’epoca non c’era modo di evitare l’iscrizione alla Gioventù Hitleriana”, scrive il "Times" dopo avere trovato la documentazione su Ratzinger nell’archivio della scuola, ‟ma l’atto di arruolamento, su cui sono stampigliati gli emblemi nazisti, nota che Ratzinger eccelleva in materie come biologia e storia, che allora venivano insegnate da nazisti in linea con idee razziste”. Concorda l’Independent: "È chiaro che a scuola il giovane Ratzinger fu esposto a influenze razziste”. Il quotidiano intervista poi alcuni anziani residenti del villaggio, ‟dai quali non emergono prove che la famiglia Ratzinger fu incline ad offrire aiuto ai pochi ebrei rimasti in città”. La reazione, in Germania, viene in particolare dalla Bild, il tabloid più diffuso, 12 milioni di copie. ‟gli inglesi offendono il papa tedesco”, titolava ieri in prima pagina il quotidiano popolare. E all’interno: ‟Il mondo festeggia il nuovo papa, e gli inglesi seminano zizzania”. Il giornale cita quindi ciò che disse lo stesso Ratzinger (nel libro Il sale della terra) per fare chiarezza sui suoi anni giovanili: ‟Quando fu introdotto l’obbligo di appartenenza alla Gioventù Hitleriana, mio fratello fu incorporato. Io ero ancora troppo giovane, più tardi però fui registrato anch’io dal mio seminario”. La "Bild" aggiunge che, dopo essere stato reclutato a 16 anni in un’unità antiaerea che difendeva un impianto della Bmw vicino a Monaco di Baviera, ‟negli ultimi giorni di guerra Ratzinger disertò: a rischio della vita, perché i disertori venivano fucilati sul posto dalle Ss.

Enrico Franceschini

Enrico Franceschini (Bologna, 1956), giornalista e scrittore, è da più di trent'anni corrispondente dall’estero per “la Repubblica”, per cui ha ricoperto le sedi di New York, Washington, Mosca, Gerusalemme e …

La cattura

La cattura

di Salvo Palazzolo, Maurizio de Lucia