La signora Clio Napolitano si dice preoccupata per il complessivo "involgarimento del Paese". Vorremmo tanto darle torto. E ritenerci, noi insieme a lei, solo persone di una certa età, incapaci di accettare, e perfino di percepire, mutamenti di stile che a noi paiono beceri solamente perché divergono dalla nostra (antica) formazione culturale. Come test, vi propongo questi due minuti di televisione raccolti ieri mattina, per puro caso, su Raidue. L’ospite in studio è Franco Califano. Entra, si siede e spiega di essere reduce da una intossicazione di frutti di mare. Come saluto alla Nazione, potrebbe anche bastare. Ma Califano aggiunge di avere trascorso quattro giorni seduto sul water, e di essere dimagrito di ben cinque chili grazie alla prolungata evacuazione. La signorina conduttrice lo ascolta con occhi adoranti. Poi ritiene di dover sottolineare la pregnanza dell’ospite, e della sua dissenteria, con questa indimenticabile introduzione, pronunciata in romanesco spinto: "Tu ssei ‘n maestro de vita!".
Tutto testuale. Ai lettori il compito di sciogliere il dilemma: se la prima cittadina della Repubblica sia vittima di un eccesso perbenista, oppure se sia la Repubblica, in molti dei suoi meandri, ad essere effettivamente rincafonita.

Torna alle altre news >>