Nel delirio italiano ci stanno benone anche i due ultras del Cagliari che volevano tirare una molotov a Renato Soru. Movente: il governatore ha accettato di ospitare in terra sarda i rifiuti di Napoli, città calcisticamente odiata dalla curva cagliaritana. Manca solo una concausa passionale (Soru era fidanzato con la mamma di uno dei tifosi?) e il delirio è totale.
È probabile che di ciula del genere (della sottospecie: ciula pericolosi) ce ne siano sempre stati. Ma erano in qualche maniera contenuti dentro le robuste paratie delle appartenenze e delle ideologie. Erano ciula composti in file ordinate, nei partiti, in parrocchia, tra gli scout. La violenza c’era lo stesso, ma poterla nominare, attribuirle un nome e una qualità riconoscibile, in qualche maniera consentiva di farsene una ragione, e controllarla. Qui siamo alla violenza "liquida", direbbe un sociologo, un comico invece la chiamerebbe violenza Hellzapoppin, vuota di scopi e modo suo esilarante, con persone e cose che entrano e escono a capocchia nel nostro frastornato campo visivo. Pare di stare guardando un caleidoscopio rotto.

Torna alle altre news >>