Contro il fanatismo

di Amos Oz

8,55 € 9,00 € -5%
2,99 €
Oppure su

“Fintanto che il tuo senso dell’umorismo tiene, sei almeno in parte immune dal fanatismo“

“Come curare un fanatico? Inseguire un pugno di fanatici su per le montagne dell‘Afghanistan è una cosa. Lottare contro il fanatismo è un‘altra. Completamente diversa. L‘attuale crisi mondiale in Medio Oriente o in Israele/Palestina non discende dai valori dell‘Islam. Non è da imputarsi, come dicono certi razzisti, alla mentalità araba. Assolutamente no. Ha invece a che fare con l‘antica lotta fra fanatismo e pragmatismo. Fra fanatismo e pluralismo. Fra fanatismo e tolleranza. Il fanatismo nasce molto prima dell‘islamismo, del cristianesimo, del giudaismo. Viene prima di qualsiasi stato, governo o sistema politico. Viene prima di qualsiasi ideologia o credo. Disgraziatamente, il fanatismo è una componente sempre presente nella natura umana, è, se così si può dire, un gene del male.” Amos Oz

Tratto da tre interventi dello scrittore all’Università di Tubinga, in Germania, Contro il fanatismo è un libro che dovrebbe far parte del corredo delle letture scolastiche e, più in generale, essere patrimonio comune di lettori che abbiano a cuore la civiltà del vivere contro la “cultura della morte”.

Leggi tutto…

Amos Oz

Amos Oz (1939-2018), scrittore israeliano, tra le voci più importanti della letteratura mondiale, ha scritto romanzi, saggi e libri per bambini e ha insegnato Letteratura all’Università Ben Gurion del Negev. …

Scopri di più sull’autore
  • Marchio: FELTRINELLI
  • Data d’uscita: 11 Febbraio 2015
  • Collana: Universale Economica
  • Pagine: 80
  • Prezzo: 8,55 €
  • ISBN: 9788807886102
  • Genere: Tascabili
  • Traduttore: Elena Loewenthal

Guerra Israele-Hamas: Blinken a Netanyahu «Bisogna evitare altri danni ai civili di Gaza»

“Sarebbe imperdonabile non arrivare adesso a un cessate il fuoco totale e alla fine dell'assedio” (Medici senza Frontiere).

Premio Sandro Onofri a Amos Oz

Lo scrittore israeliano Amos Oz ha ricevuto in Campidoglio, per Contro il fanatismo, il premio letterario Onofri per il reportage narrativo.

Un decalogo di Amos Oz, tratto dal saggio "Contro il fanatismo"

Il fanatismo nasce molto prima dell'islamismo, del cristianesimo, del giudaismo. Viene prima di qualsiasi stato, governo o sistema politico. Viene prima di qualsiasi ideologia o credo. Disgraziatamente, il fanatismo è una componente sempre presente nella natura umana, è, se così si può dire, un gene del male...

Oz: ‟Il fanatico è un altruista. Ma se non riesce a cambiarti ti ucciderà”

Il fanatico è sempre molto altruista. È più interessato agli altri che a se stesso. Prova sempre a salvarti l'anima o a cambiarti, oppure ti aiuta a "vedere la luce". Vive la sua vita solamente attraverso le altre persone. Naturalmente se non può cambiarti ti ucciderà. Ma lo farà perche ti ama, non perche ti odia…
Credo che il senso dell'umorismo sia una grande cura. Non ho mai visto una persona dotata di humor diventare un fanatico. E non ho mai visto un fanatico con il senso dell'umorismo, perché possederlo significa saper ridere di se stessi. Molto spesso condizioni di disperazione, estrema povertà, oppressione e la mancanza di ogni speranza sono responsabili della diffusione del fanatismo. Pertanto è anche importante cercare di rimuovere queste situazioni insostenibili in varie parti del mondo.

Un altro incontro è possibile. Intervista ad Amos Oz su Contro il fanatismo

Della sua scrittura musicale e dell'andamento lieve del suo pensiero avevamo, di recente, potuto godere leggendo Una storia d'amore e di tenebra, splendido romanzo autobiografico e - insieme - biografia di Israele. Ora di Amos Oz pubblica un nuovo libro - Contro il fanatismo - che pur parlando di etica e politica riesce lo stesso a non abbandonare i timbri della poesia. Il libriccino - esile ma possente - raccoglie tre lezioni tenute in Germania, presso l'università di Tubinga, dallo scrittore israeliano