Ricerca Autori

Autori lettera M

    Ghiannis Maris

    Ghiannis Maris

    Vai alla scheda >>

    Kamala Markandaya

    Kamala Markandaya

    Kamala Markandaya, nata da una famiglia bramina in una città dell’India meridionale, nel 1924, ha compiuto gli studi all’Università di Madras. Fin dalla prima giovinezza ha collaborato a giornali e riviste, ha viaggiato in India e in Europa e si è poi trasferita a Londra nel 1948. Feltrinelli ha pubblicato Nèttare in un setaccio (1956) e Furia e amore (1957).

    Vai alla scheda >>

    Jonathan Marks

    Jonathan Marks

    Jonathan Marks insegna all'University of North Carolina, a Charlotte. È autore di Human Biodiversity. Genes, Race, and History (1995) e coautore, con Edward Staski, di Evolutionary Anthropology (1992).

    Vai alla scheda >>

    Pierina Marocco

    Pierina Marocco

    Vai alla scheda >>

    Lorenzo Marone

    Lorenzo Marone

    Lorenzo Marone (Napoli, 1974) ha pubblicato La tentazione di essere felici (Longanesi, 2015; Premio Stresa 2015, Premio Scrivere per amore 2015, Premio Caffè corretto città di Cave 2016, 16 traduzioni all’estero), che ha ispirato un film, La tenerezza, con regia di Gianni Amelio; La tristezza ha il sonno leggero (Longanesi, 2016; Premio Como 2016), da cui è stato tratto un film omonimo con regia di Marco Mario De Notaris; Magari domani resto (Feltrinelli, 2017; Premio Selezione Bancarella 2017); Un ragazzo normale (Feltrinelli, 2018; Premio Giancarlo Siani 2018); Tutto sarà perfetto (Feltrinelli, 2019); La donna degli alberi (Feltrinelli, 2020) e i saggi Cara Napoli (Feltrinelli, 2018) e Inventario di un cuore in allarme (Einaudi, 2020). Ha una rubrica domenicale, “i Granelli”, su “la Repubblica” di Napoli e collabora con “tuttolibri”. È tradotto in diciassette paesi.

    Vai alla scheda >>

    Virgilio Marone Publio

    Virgilio Marone Publio

    Publio Virgilio Marone nacque probabilmente ad Andes, presso Mantova, nel 70 a.C., da famiglia di condizioni modeste. Sulla sua vita non mancano fonti ma è difficile accertare quali notizie siano vere. Sappiamo che fece i suoi studi a Cremona, Milano e Roma. Nella capitale strinse amicizia con il console Gaio Asinio Pollione, della fazione di Cesare e poi di Marco Antonio, cui dedicò la quarta egloga delle Bucoliche; con il poeta Lucio Vario Rufo, editore assieme a Plozio Tucca dell’Eneide; con il giurista Alfeno Varo, legato di Ottaviano per la distribuzione delle terre nel Cremonese e nel Mantovano ai veterani dopo la battaglia di Filippi, in occasione della quale Virgilio perdette i possedimenti paterni; con il letterato Quintilio Varo, cui Orazio dedicherà un’ode consolatoria per confortarlo della morte dell’amico; con Gaio Cornelio Gallo, poeta con incarichi politici che subì la damnatio memoriae, ragion per cui Virgilio dovette mutare l’iniziale dedica fatta a lui delle Georgiche; con Quinto Orazio Flacco, col quale si recò sulla via Appia alla volta di Brindisi durante le trattative tra Ottaviano e Marco Antonio. Virgilio si formò sulla filosofia di Epicuro, trasmessa da Lucrezio; dopo le Georgiche si orienterà verso la religiosità di concezioni misteriche dell’orfismo e del pitagorismo di Quinto Ennio e Nigidio Figulo; fu allievo dell’epicureo Sirone a Napoli. Virgilio fu presentato da Asinio Pollione a Cesare Ottaviano, che verso il 39 a.C. avviò un programma di riforma culturale affidandolo a Lucio Clinio Mecenate, un insostituibile appoggio nella formazione e nel consolidamento del principato augusteo, la cui domus sull’Esquilino fu luogo di incontro per i maggiori letterati del tempo. Delle opere virgiliane ricordiamo: la cosiddetta Appendix virgiliana (insieme di testi di attribuzione incerta, del periodo giovanile); le dieci egloghe delle Bucoliche (42-39 a.C.); i quattro libro delle Georgiche (38-37 a.C.), scritti sul modello delle Opere e i giorni di Esiodo e del De re rustica di Varrone, che Virgilio leggerà in una prima versione a Mecenate, alla presenza di Augusto di ritorno da una spedizione in Asia, in Campania; e infine l’Eneide, che occupò il poeta dal 29 a.C. fino alla sua morte. Per scrivere il suo poema epico, composto per lo più a Napoli e in Sicilia, Virgilio fece anche un viaggio verso la Grecia e l’Oriente assieme ad Augusto, che seguiva molto attentamente le fatiche del poeta e che lo ricondurrà poi malato a Brindisi dove questi morirà nel 19 a.C. Le biografie antiche concordano nel tramandare che Virgilio avrebbe voluto distruggere l’opera incompiuta ma che fu Augusto a opporvisi e a salvare l’Eneide. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Eneide (2008).

    Vai alla scheda >>

    Gabriel García Márquez

    Gabriel García Márquez

    Gabriel García Márquez (1928-2014), nato in Colombia, ha studiato giurisprudenza alle università di Bogotà e Cartagena, ha esordito come scrittore nel 1947. Legge Faulkner, Kafka e Virginia Woolf. Al lavoro di romanziere e autore di racconti, affianca quello di giornalista, che lo fa viaggiare in Europa, America Latina e Stati Uniti. Come scrittore ha inventato il fantastico mondo letterario di Macondo, dove sono ambientati molti dei suoi romanzi; è considerato il massimo esponente del cosiddetto realismo magico latinoamericano, che alla descrizione realistica della realtà sociale mescola un'irrealtà meravigliosa, e di cui Cent'anni di solitudine (Feltrinelli, 1968) è l'esempio più celebre. Ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1982. Tra le sue altre opere ricordiamo: L'autunno del patriarca (Feltrinelli, 1975; Mondadori 1983), Cronaca di una morte annunciata (Mondadori,1983), L'amore al tempo del colera (Mondadori, 1986), Dell'amore e degli altri demoni (Mondadori, 1994), e le memorie Vivere per raccontarla (Mondadori, 2002).

    Vai alla scheda >>

    Giorgia Marras

    Giorgia Marras

    Vai alla scheda >>

    Michael Marriot

    Michael Marriot

    Vai alla scheda >>

    Titti Marrone

    Titti Marrone

    Titti Marrone è nata e vive a Napoli. Giornalista, insegna Storia e tecniche del giornalismo all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Fra i suoi titoli, i saggi Controluce (con Gustaw Herling; Pironti, 1992), Il sindaco (Rizzoli, 1996), Meglio non sapere (ultima edizione Laterza, 2020), e i romanzi Il tessitore di vite (Mondadori, 2013) e La donna capovolta (Iacobelli editore, 2019). È tra i fondatori della libreria indipendente Iocisto.

    Vai alla scheda >>

    Wynton Marsalis

    Wynton Marsalis

    Wynton Marsalis (New Orleans, 1961) è uno dei più importanti artisti americani contemporanei. Musicista e compositore, è molto attivo anche nell’insegnamento e nella diffusione della cultura musicale. A New York è direttore artistico di Jazz at Lincoln Center, una delle istituzioni musicali più prestigiose della città. Ha vinto nove Grammy Award, unico artista ad aver ricevuto il premio per cinque anni consecutivi. Nel 1997 il suo oratorio Blood on the Fields, ispirato al lavoro degli afroamericani nei campi di cotone, è stata la prima e finora unica composizione jazz ad aver vinto il premio Pulitzer per la musica. Feltrinelli ha pubblicato Come il jazz può cambiarti la vita (2009).

    Vai alla scheda >>

    Claudia Marseguerra

    Claudia Marseguerra

    Vai alla scheda >>

    Cristina Marsi

    Cristina Marsi

    Cristina Marsi è nata a Trieste in un giorno di bora scura. Le piacciono il mare in burrasca, le facce buffe dei cani, i quaderni a fogli bianchi e i boschi misteriosi. I suoi libri sono pubblicati in Italia e all’estero. Il suo Magica Milla (Feltrinelli, 2022) è stato illustrato da Francesca Carabelli.

    Vai alla scheda >>

    Marco Marsullo

    Marco Marsullo

    Marco Marsullo (Napoli, 1985) insegna Scrittura creativa in una scuola elementare e scrive per il “Corriere del Mezzogiorno”. Ha pubblicato, tra gli altri, Atletico Minaccia Football Club (2013), L’audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache (2014), I miei genitori non hanno figli (2015), Due come loro (2018) e L’anno in cui imparai a leggere (2019), tutti usciti per Einaudi Stile Libero. I suoi romanzi sono tradotti in Spagna, Olanda e Sudamerica.

    Vai alla scheda >>

    Frédéric Martel

    Frédéric Martel

    Frédéric Martel è uno scrittore e un ricercatore. Giornalista presso Radio France e Senior Researcher presso la ZHdK University (Zurigo). Per Feltrinelli sono usciti Mainstream. Come si costruisce un successo planetario e si vince la guerra mondiale dei media (2010), Global Gay (2014), Smart. Inchiesta sulle reti (2015) e Sodoma (2019).

    Vai alla scheda >>

    Andrea Marti

    Andrea Marti

    Vai alla scheda >>

    Monica Martignoni

    Monica Martignoni

    Vai alla scheda >>

    Franck Martin

    Franck Martin

    Franck Martin, pubblicitario di vecchia data, dirige Congruences, società nata nel 1991 e specializzata in comunicazione e gestione dei team. I suoi metodi, il suo approccio, le sue tecniche personali di sviluppo, lo rendono un alleato operativo riconosciuto nel mondo delle imprese, dello sport, delle associazioni e nell’ambiente politico. Diplomato alla Scuola di Management di Parigi con Master in Programmazione Neuro-Linguistica (PNL ), insegna in scuole commerciali e tiene conferenze per il CGPME (Confederazione generale delle piccole e medie industrie), per varie associazioni sindacali di categoria e camere di commercio e dell’industria. Feltrinelli ha pubblicato Il potere della gentilezza. 16 regole d’oro per ottenere e dare fiducia (2016).

    Vai alla scheda >>

    Virgile Stanislas Martin

    Virgile Stanislas Martin

    Virgile Stanislas Martin è un insegnante certificato di PNL (Programmazione Neuro-Linguistica) e formatore in Terapia Breve, coach e terapeuta. Coordina numerosi stage di formazione e sviluppo personale, individuale e professionale. È coinvolto anche in attività sul tema della gestione del cambiamento e l'intelligenza emotiva. Dirige il centro di formazione "Presenza & Terapia" e presiede la SFHCT (Società Francese di Ipnosi Conversazionale e Terapeutica). Per Feltrinelli Urra ha pubblicato Non ci sono problemi, solo soluzioni. Cambiare il punto di vista ti cambia la vita (2017).

    Vai alla scheda >>

     Luisgé Martín

    Luisgé Martín

    Luisgé Martín è uno scrittore spagnolo nato a Madrid nel 1962. Con il romanzo Cento notti si è aggiudicato il trentottesimo premio Herralde nel 2020.

    Vai alla scheda >>

    Forti Martina

    Forti Martina

    Marina Forti è nata a Milano. Giornalista, dal 1983 è al quotidiano “il manifesto”, dove si è occupata di attualità internazionale, immigrazione e ambiente. Già caposervizio esteri, da inviata ha viaggiato a lungo in Iran, nel sub-continente indiano e nel sud-est asiatico. Per la rubrica “terraterra” ha avuto nel 1999 il premio “giornalista del mese”, noto come Premiolino. Con il libro La signora di Narmada. Le lotte degli sfollati ambientali nel sud del mondo (Feltrinelli, 2004) ha ricevuto il premio Elsa Morante per la comunicazione 2004. Con Bruno Mondadori ha pubblicato Il cuore di tenebra dell’India. Inferno sotto il miracolo (2012), un reportage sul conflitto sociale strisciante in India.

    Vai alla scheda >>

    Gloria Martinelli

    Gloria Martinelli

    Vai alla scheda >>

    Ilaria Martinelli

    Ilaria Martinelli

    Ilaria Martinelli ha lavorato a lungo nel mondo della pubblicità per bambini. Adesso si occupa soprattutto di ritratti.

    Vai alla scheda >>

    Vittoria Martinetto

    Vittoria Martinetto

    Vai alla scheda >>

    Simonetta Martini

    Simonetta Martini

    Vai alla scheda >>

    Tiziana Martini

    Tiziana Martini

    Vai alla scheda >>

    Linda Martini

    Linda Martini

    Vai alla scheda >>

    Mauro Martini

    Mauro Martini

    Vai alla scheda >>

    Carlo Maria Martini

    Carlo Maria Martini

    Carlo Maria Martini (Torino, 1927 - Gallarate, 2012), cardinale dal 1983, è stato arcivescovo di Milano dal 1980 al 2002. Gesuita e biblista di fama internazionale, tra il 1964 e il 1969 è stato l’unico membro cattolico del comitato di studiosi che ha curato il Greek New Testament, la base delle ottocento e più versioni del Vangelo diffuse in tutto il mondo. Dal 1987 al 1993 è stato presidente del Consiglio delle conferenze episcopali europee (CCEE). Tra le iniziative più significative promosse a Milano, la “Scuola della Parola” per aiutare i giovani ad accostare la Scrittura secondo il metodo della lectio divina e la “Cattedra dei non credenti”, serie di incontri sulle domande della fede. Con Feltrinelli ha pubblicato Verso Gerusalemme nel 2002.

    Vai alla scheda >>

    Michele Martino

    Michele Martino

    Vai alla scheda >>

    Guido Martinotti

    Guido Martinotti

    Guido Martinotti (1938-2012) è stato un sociologo urbano di fama internazionale e ha partecipato alla fondazione dell’Università Milano Bicocca. Dopo la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Milano ha proseguito gli studi alla Columbia University e alla University of California. Nel 1973 è tornato in Italia e ha insegnato in diverse università, tra cui il Politecnico di Milano, l’Università di Torino, l’Università di Pavia e l’Università di Napoli. Presso l’Università di Milano Bicocca è stato professore ordinario dal 1999 al 2005 e ha fondato il Dipartimento di Sociologia. Ha insegnato anche presso la University of California Santa Barbara e la New York University ed è stato membro autorevole di associazioni scientifiche nazionali e internazionali. Ha contribuito alla costituzione e alla direzione dell’Associazione Italiana di Sociologia, dell’International Federation of Data Organizations e dello European Consortium for Sociological Research. Tra le sue pubblicazioni: Città e analisi sociologica (Cuem, 1967), La città difficile (Franco Angeli, 1982), Metropoli, la nuova morfologia sociale della città (Il Mulino, 1993) e Sei lezioni sulla città (Feltrinelli, 2017; a cura di Serena Vicari Haddock). Ha curato La dimensione metropolitana: sviluppo e governo della nuova città (Il Mulino, 1999) e con Stefano Forbici La metropoli contemporanea (Guerini e Associati, 2012).

    Vai alla scheda >>

    Luis Mart¡n-Santos

    Luis Mart¡n-Santos

    Luis Mart¡n-Santos (Larache, 1924 - Vitoria 1964). Laureatosi in medicina a Madrid nel 1947, esercitò la professione di psichiatra a San Sebastian, pubblicando numerosi scritti di carattere teorico. Esponente della cosidetta generazione del medio siglo, legata da un forte impegno civile nella Spagna del dopoguerra, l'autore è considerato ancora oggi uno dei massimi esponenti della letteratura spagnola moderna.

    Vai alla scheda >>