Descrizione

"Il tallone di Achille" delinea un nuovo modo di porsi della critica d'arte nei confronti dei fenomeni particolari della creazione artistica contemporanea. Il critico d'arte ha bisogno dell'opera, ma anche l'opera ha bisogno del sostegno teorico della critica, in un'epoca in cui spesso le idee hanno maggiore durata delle forme espressive, scavalcate velocemente dalle incessanti ricerche che caratterizzano i territori dell'arte attuale. Il critico deve essere veloce ma anche problematico, apollineo e dionisiaco, lucido ed emotivo: così il piede diventa l'emblematico punto d'appoggio della sua identità, che comporta tanto una forza quanto una vulnerabilità.
Prendendo l'avvio da queste premesse teoriche, "Il tallone di Achille" raccoglie un insieme di saggi sul destino dell'arte, sui rapporti tra arte americana ed europea oggi, su varie figure internazionali affermatesi tra gli anni sessanta e la seconda metà degli anni ottanta (da Chia a Rammellzee, da Schifano e Kunc, da Beuys a Festa). Le figure messe a fuoco in questa brillante trattazione forniscono differenti risposte creative alla complessità del sistema dell'arte, entro il quale l'artista, il critico, il gallerista, il collezionista e il pubblico vivono in stretto contatto reciproco per fondare l'identità culturale dell'opera d'arte. Il ritratto di una nota gallerista, Ileana Sonnabend, che nel suo nomadismo tra Europa e Stati Uniti ha attraversato le maggiori esperienze dell'arte dal dopoguerra ad oggi, illustra concretamente i risultati cui può pervenire "la capacità di sfidare le mode e la forza economica dei vari contesti socioculturali."

Conosci l’autore

Achille Bonito Oliva

Achille Bonito Oliva (1939), critico d’arte, accademico e curatore, è nato a Caggiano (Salerno) e vive a Roma. È uno dei più noti e stimati critici d’arte italiani, autore di saggi sul manierismo, le avanguardie storiche e le neoavanguardie, e fondatore del movimento artistico Transavanguardia. Ha curato mostre tematiche e interdisciplinari sia in Italia che all’estero, tra cui “Contemporanea”, “Aperto 80”, “Avanguardia transavanguardia”, “Arte e depressione”, “Minimalia”. Ha diretto la quarantatreesima edizione della Biennale di Venezia “Punti cardinali dell’arte”. Ha fatto parte del Gruppo 63 e pubblicato libri di poesia. È stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui nel 1991 il Valentino d’Oro, premio internazionale per la critica d’arte. Con Feltrinelli, Luoghi del silenzio imparziale (1982), Minori maniere (1985), Antipatia (1987) e Il tallone d’Achille sull’arte contemporanea (1988).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 1988
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
168
Prezzo: 
15,49€
ISBN: 
9788807100987
Genere: 
Saggistica, Università