Descrizione

Questo libro è la prima sistemazione teorica e storica di un modo nuovo di porre i problemi classici della filosofia e dell'epistemologia: "che cos'è la conoscenza?", "che cos'è l'intelligenza?", "come si sviluppano l'intelligenza e la conoscenza nel bambino, nell'adulto, nella comunità degli scienziati?", "che rapporto c'è fra vita e conoscenza?", ecc. Questo nuovo modo si delinea a partire dall'evento che più caratterizza il nostro secolo rispetto all'intera storia del pensiero umano: la nascita delle scienze che studiano sperimentalmente la conoscenza stessa, nonché la costruzione di artefatti intelligenti, i computer. Quello che qui viene presentato, circa la natura della conoscenza e il suo rapporto con la realtà, è il punto di vista costruttivista. Il costruttivismo, di cui questo libro fornisce una completa e chiara ricostruzione storica e fondazione teorica - a partire dal suo primo delinearsi nella biologia e nella psicologia del nostro secolo fino ai giorni nostri -, è la prospettiva filosofica originale proposta dalla nuova scienza della mente e si incontra in un dialogo fecondo con la fenomenologia e l'ermeneutica.

Conosci l’autore

Mauro Ceruti

Mauro Ceruti (1953) è docente universitario e politico. Per Feltrinelli ha curato il volume Physis: abitare la distanza, assieme a Ervin Laszlo (1988) e, insieme a Gianluca Bocchi, La sfida della complessità (1991) e ha pubblicato Disordine e costruzione (con Gianluca Bocchi; 1982), Il vincolo e la possibilità (1989), La danza che crea. Evoluzione e cognizione nell'epistemologia genetica (1994) e Origini di storie (con Gianluca Bocchi; 2000).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 1994
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
280
Prezzo: 
20,00€
ISBN: 
9788807101083
Genere: 
Saggistica, Università