Descrizione

Se questo libro potesse andare nelle mani di un ragazzo o di una ragazza, di quelli che guardano attraverso come se nessuno e nulla avesse più senso nella loro vita, se questo libro potesse per un attimo soltanto fermare il loro progetto distruttivo, allora questo libro avrebbe trovato un senso. Se questo libro potesse finire nella borsa di una mamma che non sospetta ancora nulla, nella tasca della giacca di un papà distratto e troppo occupato e se fosse l'occasione per loro per guardarsi negli cocchi e chiedersi 'va davvero tutto bene?', smontando per un attimo solo dal treno in corsa per chiedersi di Maria, di Giacomo, del loro mondo, delle loro speranze, delle loro paure, allora questo libro piccino avrebbe eseguito il suo compito.

Conosci l’autore

Paolo Crepet

Paolo Crepet (Torino, 1951), psichiatra e sociologo, è un esperto nel campo della ricerca sul tentato suicidio, dell’epidemiologia psichiatrica e della psichiatria sociale. Con Feltrinelli ha pubblicato anche: Psichiatria senza manicomi. Epidemiologia critica della riforma (con Domenico De Salvia; 1982), Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993; UE, 2000), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995; UE, 1998), Solitudini. Memorie di assenze (1997; UE, 1999) e I giorni dell’ira. Storie di matricidi (con Giancarlo De Cataldo; 1998; UE, 2002).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 1993
Collana: 
Saggi
Pagine: 
168
Prezzo: 
12,39€
ISBN: 
9788807081224
Genere: 
Saggistica