Descrizione

Piccolo giallo psicologico-salottiero dal perfetto ingranaggio narrativo, "Una telefonata", del 1910, è ambientato nel mondo leggero e intossicato della Londra edoardiana cara all'autore. Dell''upper class' isterica ed estetizzante a cui appartengono, i protagonisti condividono il vacuo oscillare tra fascino per la trasgressione e culto delle apparenze. I loro giorni sono saturi di aneliti velleitari e irrinunciabili ossequi alle forme, situazioni seduttive appena sfiorate e allontanate con garbato calcolo, occasioni mancate con eleganza. Lo studiato equilibrio che snerva e pacifica le loro esistenze svolazzanti si spezza per un capriccio del caso, ad opera del personaggio più stolido e innocente. Per lui si apre un vortice di paura, vergogna e colpa che lo condurrà alla follia. Ma non è la tragedia l'esito di questo romanzo perfido e delizioso: il mondo che Ford Madox Ford esplora con tanta impietosa finezza e squisita scrittura mimetica, non sopporta la vista di ferite superficiali e subito le sutura col filo del chiacchiericcio e dei comportamenti consentiti.

Conosci l’autore

Ford Ford Madox

Ford Madox Ford (1873-1939) è stato uno scrittore britannico. Nato in una benestante famiglia cattolica del Surrey, a lui si deve una vastissima produzione letteraria, costituita da un’ottantina di opere che spaziano dal romanzo, al saggio, alla biografia. Con Feltrinelli è uscito Una telefonata (1986).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 1986
Collana: 
Impronte
Pagine: 
168
Prezzo: 
6,46€
ISBN: 
9788807050350