Descrizione

Enzensberger, attraverso la tecnica di montaggio di materiali - testimonianze, interviste, documenti, articoli, parole dei protagonisti e ipotesi degli storici -, ripercorre in questo "romanzo" la vicenda della rivolta anarchica catalana e della guerra civile spagnola. La "breve estate" dell'anarchia, le sue folgoranti vittorie popolari, l'assunzione del potere, l'applicazione della "indisciplina organizzata" persino in piena guerra, gli errori d'ingenuità, dogmatismo, l'incredibile slancio di solidarietà di massa, gli abusi, vengono qui rivissuti attraverso la figura di uno dei più straordinari esponenti anarchici. Buenaventura Durruti era un operaio metallurgico: rivoluzionario, perseguitato, imprigionato, esiliato, protagonista della liberazione di Barcellona il 19 luglio 1936 e infine comandante della leggendaria colonna anarchica sul fronte d'Aragona. Durruti morì in circostanze mai chiarite: la sua epica figura si presta con singolare puntualità a mostrare le relazioni tra leader e massa in rivolta, tra fede libertaria e conduzione politica, tra crescita interna della rivoluzione e inevitabile urto dei miti contro l'inoppugnabile realtà della storia.

Conosci l’autore

Hans Magnus Enzensberger

Hans Magnus Enzensberger (Kaufbeuren, 1929), giornalista, professore universitario, poeta, traduttore e saggista, è tra i più importanti intellettuali e poeti tedeschi contemporanei. Tra le sue opere pubblicate in Italia ricordiamo: La fine del Titanic (Einaudi, 1980), La furia della caducità (SE, 1987), Dialoghi tra immortali, morti e viventi (SE, 1989), La grande migrazione (Einaudi, 1993), Prospettive sulla guerra civile (Einaudi, 1994), Il mago dei numeri (Einaudi, 1997), Politica e crimine (Bollati Boringhieri, 1998), Ma dove sono finito? (Einaudi, 1998), Zig zag (Einaudi, 1999), Più leggeri dell’aria (Einaudi, 2001), Esterhazy. Storia di un coniglio, scritto con Irene Dische (Einaudi, 2002), Gli elisir della scienza (Einaudi, 2004), Che noia la poesia, scritto con Alfonso Berardinelli (Einaudi, 2006), Hammerstein o dell’ostinazione (Einaudi, 2008), Panopticon (Einaudi, 2018). Con Feltrinelli ha pubblicato: Poesie per chi non legge poesia (1964), Questioni di dettaglio (1965; e/o, 1998), Letteratura e /o rivoluzione (1970), Interrogatorio all’Avana (1971), La breve estate dell’anarchia. Vita e morte di Buenaventura Durruti (1973, 2018).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 1997
Collana: 
Universale Economica Vite Narrate
Pagine: 
304
Prezzo: 
9,00€
ISBN: 
9788807814549
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Renato Pensio